ERON

Artworks    Bio    Exhibitions    Prints    Contact

 

Eron on MMOMA Magazine Moscow Museum of Modern Art

BREAKING NEWS


Operaio del Museo, ingannato dal dipinto di Eron

Video-collage della notizia data dall'ANSA e dai TG Nazionali.

Un operaio del Mar - Museo d'Arte di Ravenna, ingannato da un buco dipinto sul muro dall'artista italiano Eron.

Dopo la mostra lo stucca convinto di trovarsi di fronte ad un buco reale."


Error after exhibition... The Ravenna Art Museum workers, have repaired the "hole" painted on the wall by the italian street artist Eron.


ANSA.IT

URBAN LEGENDS / I giorni dlla street art / MACRO - Museo d’Arte Contemporanea di Roma /

Eron - Moneyless - Andreco - 108 - Tellas - Lucamaleonte - Popay - Epsylonpoint - Seth - Philippe Baudeloque - C215 - Alexone

Curated by 999 Contemporary

FROM STREET TO ART - Italian Cultural Institute of New York

AGOSTINO LACURCI / ARIS / BR1 / CYOP&KAF / DEM / ERON / HITNES / STEN&LEX / UFO5 / 2501

The future of art in Italy and of Italian art in the world

Media partner: BrooklynStreetArt.com

Supported by: la Fondazione New York, Walls, Tramp, NY st Gallery, Exit Room

Curated by Simone Pallotta

New Mural by Eron - “Concrete vs Concrete” Riccione (Italy) 2015

“THE BRIDGES of GRAFFITI” Biennale di Venezia - 56. Esposizione Internazionale d’Arte


ERON / FUTURA / DOZE GREEN / TODD JAMES / JAYONE / MODE2 / SKKI © / TEACH / BORIS TELLEGEN / ZERO-T / MARTHA COOPER / HENRY CHALFANT

ERON / Soul of the Wall / Barcelona 2015

26.09.2015 - 20.10 2015


La Blueproject Foundation presenta “Soul of the Wall / Barcelona 2015” installazione site-specific realizzata dal famoso artista italiano Eron che ha pensato appositamente per lo spazio. La mostra rimarrà aperta dal 26 settembre al 20 ottobre 2015. La nuova opera di Eron per la Spagna è dedicata ai due fotoreporter Robert Capa e in particolare a Gerda Taro, la giovane fotografa che documentò in prima linea la terribile guerra di Spagna considerata la prova generale per la seconda guerra mondiale. Eron interviene anche sulle pareti interne e sulle griglie dell’impianto di ventilazione dello spazio espositivo dipingendo immagini e ritratti legati al luogo stesso come la Principessa Isabel de Borbón y Borbón che da il nome alla strada della fondazione, l’architetto José Fontsere Mestre maestro di Gaudí che realizzò l’edificio dove ora è ospitata la mostra. L’impressione finale di chi visita la mostra è quella di trovarsi in un luogo abbandonato da tempo in cui i muri trasudano l’anima di quel luogo. Una fusione poetica tra pittura, pareti impregnate di muffa e di memoria storica.


The Blueproject Foundation presents “Soul of the Wall / Barcelona 2015” a site-specific installation that the famous italian artist Eron has specially made for the Sala Project space. The exhibition, which can be seen from september 26th to October 20th of 2015 is presented as an installation created especially for the space and designed in relation to the history of the neighborhood and the building itself. Dedicated to works by Robert Capa and Gerda Taro, Eron poposes some creations that throug the use of paint and spary, play with historical photographs and remind of the city's and country’s memory. A series of portraits and ghostly games in which the viewer discovers figures such as Isabel de Borbón y Borbón, who gave name to the street where the foundation is located, or José Fontsere Mestre, the architect of the building that hosts the Blueproject Foundarion and Known master of Gaudi.

www.blueprojectfoundation.org

Eron / Soul of the Wall / Santarcangelo 2015 / (VIDEO)


Dopo Barcellona, continua il progetto “Soul of the Wall” che Eron sta portando in giro per il mondo dipingendo la memoria storica dei muri sui quali interviene. L’opera che Eron ha realizzato per la parete esterna del Teatro “Il Lavatoio” di Santarcangelo in occasione del festival di settembre dedicato a Baldini, è parte della nuova serie di lavori che l’artista sta realizzando in questo periodo prendendo spunto dal fenomeno percettivo conosciuto con il nome di (Pareidolia). Si tratta di una tendenza istintiva e automatica a trovare strutture ordinate e forme familiari in immagini disordinate; l’associazione si manifesta in special modo verso le figure e i volti umani. La pareidolia consente spesso di dare una spiegazione razionale a fenomeni apparentemente paranormali, quali le apparizioni di immagini su muri o la comparsa di “fantasmi” in fotografie. In genere l’intervento di Eron, consiste nel far “colare” (tramite intervento pittorico) le tipiche macchie di umidità dei muri creando suggestivi soggetti figurativi riferiti al luogo. Una fusione poetica tra pittura, fenomeni percettivi, e macchie spesso presenti sui muri. Con questa serie di opere sempre contestuallizzate, è come se concettualmente le pareti trasudassero immagini, frammenti di memoria e di storia legata al luogo stesso. L’opera permanente che Eron ha appena finito di realizzare sul muro esterno del teatro il Lavatoio per la Città di Santarcangelo in occasione del festival “Cantiere Poetico 2015” è dedicata al poeta Romagnolo Raffaello Baldini che in quel luogo ha spesso letto e recitato le sue poesie. Nell’opera murale vi sono raffigurati il ritratto del poeta e una scena di vita del luogo quando era ancora lavatoio comunale.


 

Soul of the Train / Eron for the Holocaust Memorial Day / Portrait of Anne Frank painted on the train used for the deportations


#‎nonfiorimaoperedibene #‎streetart #‎spraypaint #‎annefrank #‎holocaust #‎shoah #‎memorialday #‎deportation #‎train #‎auschwitz #‎birkenau